• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Indirizzo PEC: obbligo di regolarizzazione entro il 1° ottobre 2020

Tutte le aziende iscritte al Registro Imprese, in forma societaria o individuale, che non avessero ancora comunicato il proprio indirizzo PEC (ora domicilio digitale) o che lo stesso sia stato cancellato d’ufficio o che risulti inattivo poiché non rinnovato con il gestore di riferimento, entro il 1° ottobre 2020 sono tenute a regolarizzare la propria posizione nei confronti del Registro Imprese.

La mancata comunicazione comporterà l’assegnazione d’ufficio di un nuovo e diverso domicilio digitale, oltre alla sanzione amministrativa:

  • in misura raddoppiata da € 206,00 a € 2.064,00 per le Società, come previsto dall’art. 2630 del Codice Civile;
  • in misura triplicata da € 30,00 a € 1.548,00 per le Ditte Individuali, come indicato dall’art. 2194 del Codice Civile.

I nostri uffici sono a vostra disposizione per verificare che l'indirizzo di posta certificata sia ancora in essere e, qualora fosse necessario, per avviare la procedura di comunicazione alla Camera di Commercio.

11/09/20
Categoria: Associazioni

Tipologia: Dalle associazioni